Il premio

Il Premio Impronta Viola Locarnese nasce dai legami di amicizia e di reciproca stima che accomunano, in ambito sportivo – ma non solo in quello – persone che operano a Locarno e a Firenze, in particolare i tifosi legati al viola club di Locarno e lo scultore fiorentino Galeazzo Auzzi.

Il Premio, che è attribuito ogni anno, consiste in una composizione di Galeazzo Auzzi, dei simboli che da sempre contraddistinguono le due città: il Pardo, simbolo di Locarno e il Giglio, stemma ufficiale di Firenze.


Scopo del Premio è di riconoscere pubblicamente l'attività svolta da persone o istituzioni residenti in Ticino che si sono particolarmente distinte nei diversi ambiti, in particolare nello sport, nel sociale e nella cultura, e questo nell'intento di sottolineare sempre più i valori di libertà, di solidarietà e di giustizia che contraddistinguono la convivenza fra le persone.

La cerimonia di consegna del Premio ha luogo ogni anno alla fine di agosto a Locarno, alla presenza dell'autorità comunale e del presidente dell'Impronta Viola Locarnese. La manifestazione vuol essere, al tempo stesso, momento di riconoscimento e di festa per coloro che si riconoscono negli ideali di questa iniziativa e nei rapporti di amicizia che legano le due città.

I vincitori

Sono stati insigniti del Premio
Impronta Viola Locarnese:

2005 SOS Infanzia

2006 Associazione Triangolo

2007 Progetto Con-dividere,
Soccorso Operaio Svizzero, Cadenazzo

2008 Pierre Casè

2009 AC Bellinzona
Progetto “I giocattori"

2010 Giuliana Castellani

2011 Pier Tami

2012 Dimitri

2013 Progetto Amore di Paolo Meneguzzi

2014 Vladimir Petkovic

2015 Prof. Dr. Franco Cavalli

2016 Mohammed Soudani